Posts Tagged ‘poesia greca’

dal cuore antico della Grecia: Prassilla

13/07/2015
Sicione, sul golfo di Corinto, forse la più antica città della Grecia.
cratere grecoSiamo al tempo dell’82^ Olimpiade (453-449 a.C.) e Prassilla, una di quelle poetesse che verranno definite “le nove muse terrestri”, declama i propri versi che, rapidamente, saranno noti all’Ellade tutta.
Prassilla, poetessa di enorme risonanza alla quale Lisippo, grande scultore, eresse una statua in bronzo.
Compose inni agli dei,  ditirambi (canti corali in onore di Dionisio con poesia musica e danza) e scolii (canti conviviali accompagnati con la lira).
Di Lei parlano gli scrittori Zenobio ed Ateneo del II – III secolo d.C e Taziano IV secolo.
Delle sue opere ci è rimasto pochissimo;
. un frammento dell’inno intitolato “Adonis”, giovane amato da Afrodite che giunto all’Ade dopo la morte, alla domanda quale fosse la cosa più bella  che aveva lasciato alla perdita della vita rispose;

La cosa più bella che lascio è la luce del sole, in secondo luogo le stelle splendenti e il volto della luna, poi i cocomeri maturi, le mele e le pere”adone

. un secondo frammento (di incerta attribuzione) è il seguente:

“O vergine che guardi dolcemente attraverso le imposte, vergine nel volto ma di sotto sposa”

. dal ditirambo “Achille”:

“Giammai persuasi il tuo cuore nel petto”

. da due scolii un’esortazione ed un invito:

“O compagno, avendo appreso il racconto di Admeto, ama i buoni, ma tienti lontano dai vili, sapendo che i vili hanno poca riconoscenza”

“Sotto ogni pietra, amico, si cela uno scorpione”

.

Notizie liberamente attinte dalla rete.

Buona serata a tutti,

banzai43