Posts Tagged ‘odio’

dall’Argentina: Jorge Luis Borges

12/03/2019

………..Scacchi

.

I

In un recinto arcano i giocatori
muovono i lenti pezzi, la scacchiera
li avvince fino all’alba ed assevera
l’odio mortal che colma i due colori

Sprigionano un magico alone
l’eburnea torre, il cavallo prono
la donna catafratta, re in trono
l’obliquo alfier e l’aggressor pedone

Anche quando da tempo avran finito
e scomparsi saranno i giocatori
continuerà perenne questo rito

Fu in oriente che s’appiccò il fuoco
ed ora avvampa sulla terra tutta
come l’altro, è infinito questo gioco.

II

L’esile Re , il diagonale Alfiere
lo scaltro Pedòn, la Dama spietata
la salda Torre, alla lotta armata
corrono sulle case bianche e nere

Non sanno che la man del giocatore
che li guida, governa anche il destino
non sanno che un rigore adamantino
del tempo e libertà è reggitore

Perfino il giocatore è prigioniero
l’afferma Omàr, di una scacchiera altra
di giorni e notti privi di nocchiero

Dio muove il giocatore e questi il pezzo.
ma dietro Dio qual altro dio la trama
di vita e morte ad ordire è avvezzo?

(traduzione in versi di Nazario Menato)

.

Annunci

Publio Cornelio Tacito: … del potere

04/02/2019

 

Chi detiene il potere sempre ha in odio e in sospetto chi è destinato a succedergli.”

“Nessuno ha mai esercitato bene un potere conquistato scelleratamente”

“Per chi è assillato dalla brama del potere, non c’è via di mezzo tra il vertice e la polvere”

“Non bisogna mai fidarsi di chi è troppo potente”

delle virtù del Principe

24/01/2019

.

.

Da Machiavelli nei Pensieri

“Le virtù grandi del Principe lo fanno temere e amare da’ sudditi, e dagli altri Principi meravigliosamente stimare, donde lascia fondamento grande a’ suoi posteri.”

 

della crudeltà

24/11/2016

demonio

Una diceria crudele corre su ruote, che,

mentre corrono,

sono oliate da tutti.

Ouida, Moths

a chi per sfuggir la morte, in mare la morte trova navigando

09/05/2015

Molti, in mare, i fuggitivi d’una sorte avversa. Scappar per fame, paura, vessazioni, odio, barbarie, persecuzioni. E morire d’un tratto tra i marosi, con la salvezza a tiro, col sapore del sale che s’avventa, in gola, a soffocare la speranza. Morire così, solo fra tanti “ultimi come Te”,  pensando alla casa lontana, alla famiglia lasciata, alla tua vita che va …

D’un tratto ho ricordato d’aver letto, molti anni or sono, una poesia. L’ho ricercata. L’ho trovata. La propongo alla lettura degli amici e di tutti i lettori consueti ed occasionali, con il mio augurio di Buona Domenica e di buon inizio di settimana.

banzai43

Quasimodo

AI  DIOSCURI

Lasciate l’olimpo,

audaci figli di Zeus e di Leda,

e con animo a noi propizio apparite,

o Castore e Polluce,

che la terra e i mari

correte su rapidi cavalli.

A voi è facile salvare i naviganti

da pietosa morte, saltando da lontano

sull’alto delle navi folte di rematori:

girando luminosi nell’avversa

notte intorno alle gomene, portate

luce alla nave nera.

(Salvatore Quasimodo)

della rivolta e dell’amore

01/05/2015

Georges Bernanos

Milano. Cortei (organizzati) di protesta contro l’apertura dell’EXPO. Rottura di vetrine, incendi d’auto, violenze gratuite e risposta delle Forze dell’ordine. E Tutto ciò quando gran parte dell’Italia cerca lavoro, pace, tranquillità. Forse qualche sberlone genitoriale, come quelli dell’ormai famosa mamma statunitense, sarebbero comprensibili e giustificati. Comunque sia ecco un pensiero adatto, io credo, a questi avvenimenti .

Nello spirito della rivolta c’è un odio o un disprezzo di principio per l’umanità. Temo che il ribelle non sarà mai capace di nutrire, per coloro che ama, un amore altrettanto grande dell’odio che nutre per coloro che odia.

Georges Bernanos

A Parigi pensando ed al mondo tutto

11/01/2015

Indagare dall’alto

.

Poter volare e

da lassù vedere

scrutare attento

questa umanità.

 

Cercar dove si cela

della Ragione l’ultimo

rifugio. E chiamarla

a gran voce perché torni.

 

Indagare dall’alto i

nostri cuori

isolarne gli odii più profondi

promuovere la quiete fra fratelli.

 

Non Amore, non Fede,

non Preghiera

un dono ancor maggiore

vorrei fare. Un’unica parola:

                        TOLLERANZA.

 

……………banzai43

uccellinovola

……………(8.01.2015)