Posts Tagged ‘conoscere’

dall’India: Rabindranath Tagore

14/03/2018

Ma è il mio cuore amor mio

I tuoi occhi m’interrogano tristi.
Vorrebbero sapere i miei pensieri
come la luna che scandaglia il mare.
Dal principio alla fine ho denudato
la mia vita davanti ai tuoi occhi,
senza nulla celarti o trattenere.
Ed è per questo che non mi conosci.
Se fosse soltanto una gemma,
la romperei in cento pezzi
e con essi farei una catena
da mettere attorno al tuo collo.
Se fosse soltanto un fiore,
rotondo e piccolo e dolce,
lo coglierei dallo stelo
per metterlo nei tuoi capelli.
Ma è il mio cuore, mia diletta
Dove sono le sue spiagge e il suo fondo ?
Di questo regno tu ignori i confini
e tuttavia sei la sua regina.
Se fosse solo un momento di gioia
fiorirebbe in un facile sorriso,
lo potresti capire in un momento.
Se fosse soltanto un dolore
si scioglierebbe in limpide lacrime,
rivelando il suo più intimo segreto
senza dire una sola parola.
Ma è il mio cuore, amore mio.
Le sue gioie e i suoi dolori
sono sconfinati, e infiniti
i suoi desideri e le sue ricchezze.
Ti è vicino come la tua stessa vita,
ma non puoi conoscerlo interamente

Annunci

del desiderio di conoscenza

10/12/2015

Dal romanzo di Marco Vichi, “Il console”:

iPhone 1 017

.

Se di qualcosa pensi di aver capito tutto, sappi che hai perduto una battaglia. Se credi che di questo o di quello tu non abbia più nulla da sapere, hai seppellito il desiderio di conoscenza, e dunque sei peggio che morto.”

dell’errore

07/02/2015

Pindaro.

Infiniti errori assediano da vicino le menti degli uomini, e nessuno è in grado di capire se ciò che sceglie oggi gli andrà bene per sempre.

Pindaro

Dall’Isola Santa Lucia (Caraibi): Derek Walcott

01/01/2015

AMORE DOPO AMORE

Tempo verrà

in cui con esultanza

saluterai te stesso arrivato

alla tua porta, nel tuo proprio specchio,

e ognuno sorriderà al benvenuto dell’altro,

.

e dirà: Siediti qui. Mangia.

Amerai di nuovo lo straniero che era il tuo Io.

Derek Walcott 2Offri vino. Offri pane. Rendi il cuore

a se stesso, allo straniero che ti ha amato

.

per tutta la tua vita, che hai ignorato

per un altro e che ti sa a memoria.

Dallo scaffale tira giù le lettere d’amore,

le fotografie, le note disperate,

sbuccia via dallo specchio la tua immagine.

Siediti. E’ festa: la tua vita è in tavola.

Derek Walcott

Castries, S.ta Lucia, 23.1.1930 

del conoscersi

17/12/2012


Niente mi sembra più sciocco della massima socratica: Conosci te 07052012 011stesso. Il vero mezzo per arrivare alla conoscenza dovrebbe essere piuttosto: Dimentica te stesso.

Paul Claudel

La conoscenza di sé è una fonte di preoccupazioni, di inquietudini e di tormenti. Io mi sono frequentato il meno possibile.

Anatole France