Archivio per la categoria ‘Pensiero del giorno’

dello Stato e della libertà. Parole di G. Mazzini …

20/01/2013

.

Mazzini3L’Italia verso nuove elezioni,

Mazzini scrisse:

“Adorate la libertà. A che gioverebbe aver patria, se l’individuo non dovesse trovare in essa e nella sua forza collettiva la tutela della propria libera vita? Come potreste servire la patria e giovarle, se doveste vivere a beneplacito di altri? E’ forse la prigione patria del prigioniero?”

Italialego

 

del frutto della ricchezza

19/01/2013

autunno 2012 009

.

Il frutto della ricchezza è possedere tutto ciò di cui si ha bisogno;  e la prova che si possiede tutto ciò di cui si ha bisogno è il sapersi accontentare.

Marco Tullio Cicerone

dello studio, della libertà, della dignità

04/01/2013

.Antique pen and inkwell

Due sommi beni ho conseguito dagli studi: d’ingannare con essi le noie e le passioni di questa vita che fugge, ma di non apprezzarli poi tanto da contaminare per essi la libertà e la dignità del mio cuore .

Ugo Foscolo,  Epistolario

delle guerre

03/01/2013

x3 011

.

Finché sarà ritenuta malvagia, la guerra conserverà sempre il suo fascino. Quando sarà ritenuta volgare, cesserà d’essere simpatica.

OSCAR WILDE, The Critic as Artist

del conoscersi

17/12/2012


Niente mi sembra più sciocco della massima socratica: Conosci te 07052012 011stesso. Il vero mezzo per arrivare alla conoscenza dovrebbe essere piuttosto: Dimentica te stesso.

Paul Claudel

La conoscenza di sé è una fonte di preoccupazioni, di inquietudini e di tormenti. Io mi sono frequentato il meno possibile.

Anatole France

Delle guerre di religione, dei Giusti, della politica italica

12/12/2012

Gli umili, i miti, i pietosi, i giusti e i pii sono da per tutto d’una sola religione; vlcsnap-2012-02-26-23h17m32s92e quando la morte avrà tolto loro la maschera, essi si riconosceranno a vicenda, benché le diverse livree che portano quaggiù li rendano stranieri.

William Penn

P.S. – Vien da chiedersi, restringendo geograficamente il campo: “Quando verrà il momento, vi saranno politici italiani capaci di riconoscersi, indipendentemente dalla tessera (o dalle tessere) che nel corso della vita hanno partiticamente sottoscritto?”

della fiducia

10/12/2012

pig pen

Se gli uomini fossero così cattivi come qualcuno li crede e li dipinge, non si potrebbe con loro assolutamente vivere; se fossero così buoni come qualcuno vuole che siano, la vita stagnerebbe. Così noi veleggiamo o bordeggiamo nel mezzo, se non con completa fiducia, con l’apparenza della fiducia: gli altri fanno lo stesso verso di noi, e la vita procede. 

F.M. Klinger

... e poi c'è il Cavaliere ed anche noi (a remare!)

 

della giustizia

02/12/2012

Immag024

.

.

Quando viene assolto un colpevole, è condannato il giudice.

Publilio Siro

dell’ingiustizia

25/11/2012

Corrono tempi nei quali l’ingiustizia regna sovrana: in politica, nel sociale, nel lavoro, nella riscossione delle imposte, fors’anche nell’amore. Fermiamoci. Facciamo un respiro profondo e ascoltiamo chi, dal passato, ci trasmette qualche scritto per consolarci.

L’uomo non è mai più profondamente afflitto di quando, invece di trovare l’amore e la benevolenza che s’attende, non incontra neanche la più semplice giustizia e deve sottomettersi a un ingiusto trattamento.

C. v. Hartmann

Lascia le sante parabole, lascia le pie ipotesi, cerca di risolvere senza ambagi questi maledetti problemi. Perché si trascina sanguinante, misero, sotto il peso della croce il Giusto, mentre felice come un vincitore trotta su un alto destriero il malvagio? Dov’è la colpa? Forse nostro Signore non è onnipotente? O vuole egli stesso questo assurdo? Ah, sarebbe una bassezza. Così continuiamo in queste domande finché non ci si chiuda la bocca con una manata di terra. Ma è questa una risposta?

Heinrich Heine

 

dei governi, delle leggi e delle pene

19/11/2012

Non v’è Stato in Europa in cui i meno saggi non abbiano governato i più saggi.

Landor, Imaginary conversation

La corruttela dei costumi è mortale alle repubbliche e utile alle tirannie e monarchie assolute: questo solo basta a giudicare della natura e differenza di queste due sorte di governo.

G. Leopardi, Zibaldone

Che giova la legge, che giovano le pene, se l’autorità e i principi dormono?

     Lichtwer, Die Flinte und der Hase


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.