Archive for gennaio 2018

dall’Italia: Pietro Metastasio

16/01/2018

 

Più non sembra ardito e fiero

            quel leon che prigioniero

            a soffrir di sua catena

            lungamente s’avvezzò.

 

Ma se un giorno i lacci spezza,

            si ricorda la fierezza

            ed al primo suo ruggito

            vede il volto impallidito

            di chi prima l’insultò.

PIETRO METASTASIO   da  Ariette dai Melodrammi

		
Annunci

della stampa, del teatro … e della politica

15/01/2018

………….

Un popolo che ha la libertà di stampa e la libertà del teatro, arriva a sopportare ogni cosa dai suoi governanti; perché queste due libertà sono come un virus attenuato delle rivoluzioni.

Albert Guinon, drammaturgo francese, 1863 – 1923

 

del disegno di Dio

15/01/2018

………………

……………..

Non bisogna giudicare il buon Dio da questo mondo perché è uno schizzo che gli è venuto male.

Vincent Van Gogh 

della politica: I diversi soggetti

13/01/2018

   Nella politica è come nel teatro: vi ha gli autori che scrivono le opere da recitarsi e non appaiono sul palco, e gli attori che le recitano pubblicamente e non le hanno scritte.

C. Dossi ,  Note azzurre

… verso le elezioni. Cicerone diceva che …

12/01/2018

     

Nulla è più instabile del popolino, nulla più insicuro della volontà degli uomini e nulla più ingannevole delle decisioni della folla.

MARCO TULLIO CICERONE

dalla Russia: Iosip Brodskij

10/01/2018
dalle “Strofe veneziane”
—–

Nessuno ha nulla da fare qui, la notte. Né un’ugola d’oro

né la dolce Duse. Batte un tacco solitario

sopra l’acciottolato.

La vostra ombra, come un tremante carbonaro,

si allontana da voi sotto il fanale

ed espira vapore. Di notte noi si chiacchiera

col nostro stesso eco: il fiato caldo inzacchera

il vetro trasudato di quest’acquario in marmo, vuoto,

      l’ideale

per ogni risonanza.

 

Inverni, non più quelli

03/01/2018

            Cielo invernale

Netto cielo d’inverno

freddo intenso;

fragranze casarecce

tutt’attorno,

le bucce degli agrumi

a dar profumo.

          Freddo cielo d’inverno,

         non più quello;

         senz’aroma il pane nel sacchetto

         manca la stufa

         la legna ed il carbone.

 

Cambiamenti di vita,

subìti ed affrontati

in pari tempo,

e’l domani verrà

         velocemente.