Archive for maggio 2015

dei difetti (così Seneca)

11/05/2015

attaccapanni2

.Sbaglia chi pensa che siano difetti del nostro tempo la dissolutezza, l’abbandono dei buoni costumi e gli altri vizi che ognuno attribuisce al suo tempo. Questi sono vizi degli uomini, non dei tempi, e nessuna epoca ne va esente.

.COMMENTO: Quanto ragione hai avuto, caro Seneca; quanto conoscevi la natura umana. Che altro dire se non che la società degli umani vive sempre a pochi passi dal baratro?

Annunci

W la mamma

10/05/2015

10 Maggio 2015

mamma1

 

W la mamma,   W la mamma,   W la mamma

 

mamma3
 

a chi per sfuggir la morte, in mare la morte trova navigando

09/05/2015

Molti, in mare, i fuggitivi d’una sorte avversa. Scappar per fame, paura, vessazioni, odio, barbarie, persecuzioni. E morire d’un tratto tra i marosi, con la salvezza a tiro, col sapore del sale che s’avventa, in gola, a soffocare la speranza. Morire così, solo fra tanti “ultimi come Te”,  pensando alla casa lontana, alla famiglia lasciata, alla tua vita che va …

D’un tratto ho ricordato d’aver letto, molti anni or sono, una poesia. L’ho ricercata. L’ho trovata. La propongo alla lettura degli amici e di tutti i lettori consueti ed occasionali, con il mio augurio di Buona Domenica e di buon inizio di settimana.

banzai43

Quasimodo

AI  DIOSCURI

Lasciate l’olimpo,

audaci figli di Zeus e di Leda,

e con animo a noi propizio apparite,

o Castore e Polluce,

che la terra e i mari

correte su rapidi cavalli.

A voi è facile salvare i naviganti

da pietosa morte, saltando da lontano

sull’alto delle navi folte di rematori:

girando luminosi nell’avversa

notte intorno alle gomene, portate

luce alla nave nera.

(Salvatore Quasimodo)

della tirannia … nostra

04/05/2015

tentazione

.

“Le nostre passioni, i nostri bisogni: ecco i veri nostri tiranni. Si dovrebbe dunque essere sempre semplici e virtuosi, non foss’altro per amore d’indipendenza.”

M.me ACKERMANN, Penséss d’une solitaire

dopo la devastazione, l’Albero della Vita

03/05/2015

Gentili Amici,

   dopo la devastazione senza senso, subita ad opera d’una banda di delinquenti, la mia Milano sta lucidandosi nuovamente per presentarsi  una volta ancora, con rinnovata eleganza, a tutti i visitatori. L’occasione, questa volta (ghiotta occasione) è l’EXPO che vede Milano al centro del mondo. Milano vi aspetta, Milano vi saluta.

E per chi ancora non l’avesse visto (difficile, io credo) ecco a Voi l’Albero della Vita simbolo, più che mai, d’una città e d’una nazione che, nonostante tutto, ha deciso di fare resistenza, di non arrendersi.

Buona settimana a tutti.

banzai43

 

Benvenuto EXPO

01/05/2015

Contro la violenza gratuita di

delinquenti e facinorosi

privi di un progetto di società,

equa, solidale, partecipata

BENVENUTO

.

expo big

della rivolta e dell’amore

01/05/2015

Georges Bernanos

Milano. Cortei (organizzati) di protesta contro l’apertura dell’EXPO. Rottura di vetrine, incendi d’auto, violenze gratuite e risposta delle Forze dell’ordine. E Tutto ciò quando gran parte dell’Italia cerca lavoro, pace, tranquillità. Forse qualche sberlone genitoriale, come quelli dell’ormai famosa mamma statunitense, sarebbero comprensibili e giustificati. Comunque sia ecco un pensiero adatto, io credo, a questi avvenimenti .

Nello spirito della rivolta c’è un odio o un disprezzo di principio per l’umanità. Temo che il ribelle non sarà mai capace di nutrire, per coloro che ama, un amore altrettanto grande dell’odio che nutre per coloro che odia.

Georges Bernanos