dal Brasile: Murilo Mendes

La donna visibile 

Qualcosa di enigmatico e indeciso 
Per anni è esistito fra noi, 
Una prim’alba d’amore, una vita senza confini. 

Amavi Vermeer di Delft, i gatti e le mazurche. 
Hai sempre aspettato la dolcezza, 

Ma a raffiche è venuta la violenza 
Son venuti il panico e la febbre. 

Murilo MendesNon t’ho potuto vedere malata né morta: 
Ho ricevuto l’oscura notizia 
Quando già cominciavano a crescere le rose 
Sulla tua stretta sepoltura. 

Oggi esisti per me 
Di una vita più forte, in rigoglio, 
Di quella vita che nessuno può strappare 
– Né il tempo, né lo spessore, né gli angeli malvagi 
Che hanno torturato la tua arida infanzia. 

Oggi vivi in me 
Con la dolcezza che hai sempre desiderato: 
Raggiungi infine la tua visibilità. 

Tag: , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: