della tecnologia e del coraggio

Neil Armstrong, la prima orma umana sulla Luna è morto. Aveva 82 anni, soffriva di cuore.

Ricordo bene la notte fra il 20 ed il 21.7.1969, il mattino dell’allunaggio del LEM, il respiro trattenuto prossimo al soffocamento, il televisore in bianco e nero, la mia incrollabile fede tecnologica, la mia giovanile emozione, l’attenzione dei miei genitori e mio nonno, ultra ottantenne davanti al televisore, scettico, incredulo e dubbioso.

E l’urlo liberatorio, il mio urlo ed il mio riso quando avrei voluto piangere, piangere di gioia, di soddisfazione. L’uomo, finalmente, “altrove”. Il compimento dei miei sogni, la mia amata fantascienza realizzata.

Il 1969 fu anche l’anno del mio matrimonio, celebrato poco oltre un mese dalla conquista della Luna. Per me, nello stesso anno, due avvenimenti fra loro molto diversi, ma ambedue con il seme della speranza di una vita migliore.

Grazie a Te, Neil anche per questi miei ricordi. Che la forza sia con Te e gli astri Ti sorridano.

 

banzai43

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: