Archive for marzo 2012

dell’arte della politica dell’uomo

31/03/2012

.Che grande uomo politico sarebbe stato Giuda!

A. TOURNIER

Che cos’è la politica se non l’arte di mentire a proposito?

VOLTAIRE

La più gran politica è d’esser onesti

VOLTAIRE
 .
Annunci

Sonetto del Bardo

29/03/2012
SHAKESPEARE

Sonetto 115

.

.

Mentono i versi che una volta ho scritto,

dissi:” Di più non ti potrei amare”;

ma all’intelletto era allora incredibile

ch’io, sì colmo, avvampassi ancor più chiaro.

Guardando al tempo, che in vicende a mille

scongiunge i voti e muta legge ai re,

scurisce la beltà sacra, i più fini

stempra, i forti nel suo flusso traveste;

ah del tempo implacato nel timore

come non dirti: “Ora t’amo nel culmine”

quando l’incerto m’era certo e l’oggi

incoronavo, del futuro in dubbio?

 

E’ un bimbo Amore, non dire dovevo,

lasciar pienezza a quel che ancora cresce.

.

Consigli (un po’ per tutti)

28/03/2012

.

Non bisogna chiamare né giudici, né notai, né testimoni, né fare litigi, né altre cose dispettose e piene di turbinazioni, ché il più delle volte sarebbe meglio in quelle perdere, che con tante molestie d’animo guadagnare.

.

. LEON BATTISTA ALBERTI, Consigli

Ovidio insegna alla donna

27/03/2012

Quando ha fatto torto al suo uomo, la donna deve arrabbiarsi per prima con lui, come se l’offesa fosse lei: pareggiata dalla pretesa colpa di lui, la sua colpa scomparirà. Ma essa mai, neanche in questi casi deve mostrarsi irata troppo a lungo: l’ira prolungata, infatti, suscita rancori e odi.

OVIDIO

della città, dei popoli, della civiltà

26/03/2012

.,

Iddio fece il primo giardino, e Caino la prima città.

COWLEY

. Soltanto i popoli, che fanno scoperte, hanno l’avvenire della civiltà.

AUERBACH

Il Sole

25/03/2012

Il Sole

Lungo il vecchio sobborgo, ove le persiane pendono dalle

catapecchie rifugio di segrete lussurie, quando il sole

crudele batte a raggi raddoppiati sulla città e i campi, sui

tetti e le messi, io mi esercito tutto solo alla mia fantastica

scherma, annusando dovunque gli imprevisti della rima,

inciampando nelle parole come nel selciato, urtando

qualche volta in versi a lungo sognati.

 

Questo padre fecondo, nemico di clorosi, sveglia nei campi

i vermi e le rose, fa svaporare gli affanni verso il cielo,

immagazzina miele nei cervelli e negli alveari. E’ lui a

ringiovanire coloro che vanno con le grucce e a renderli

allegri, dolci come fanciulli, lui a ordinare alle messi di

crescere e maturare entro il cuore immortale che vuol

sempre fiorire.

 

Quando, simile a un poeta, scende nelle città, nobilita le

cose più vili e s’introduce da re senza rumore, senza paggi,

entro tutti gli ospedali e tutti i palazzi.

CHARLES BAUDELAIRE (Parigi, 1821-1867)

… altro per sognare ?

24/03/2012

UOMO …

cos’altro occorre per

sognare ?

della donna

22/03/2012

Gli uomini ammirano la virtù femminile, ma solo la civetteria li vince.

M.me D'ARCONVILLE, Pensées et réflexions morales

La donna è la regina del mondo e la schiava d’un desiderio.

H. DE BALZAC, Physiologie du mariage

Nemico – Amico

21/03/2012

.

Chi come amico non può giovarti, può sempre danneggiarti come nemico.

CHRISTIAN F. GELLERT, Fabeln

della politica (… non è sempre così; vero?)

20/03/2012

La politica comune è troppo spesso l’arte di mandare innanzi a braccetto la verità e la menzogna, per modo che chi le vede passare non sappia distinguere quale sia la menzogna e quale la verità.

A. GRAF, Ecce homo