Marco Aurelio e la giustizia

Di Marco Aurelio, l’imperatore filosofo come è spesso citato, gli storici antichi sottolineano lo scrupolo con il quale amministrava la giustizia. Ad essa prestava tutte le sue cure, ogni volta che non era impegnato in una spedizione o in una guerra, dedicandole tutto il tempo necessario. Dava “molta corda” agli avvocati delle due parti, faceva durare a lungo le indagini preliminari, in moda da scoprire con certezza da che parte stesse il diritto. Al punto che, vien fatto osservare, un processo poteva durare sino a undici o dodici giorni ed il tribunale lavorare finanche la notte. Anche nei minimi particolari l’imperatore era di un’estrema meticolosità, vi si soffermava a lungo perché, diceva, un imperatore  non deve fare niente in fretta. Riteneva, non senza ragione, che un errore commesso su un punto, anche trascurabile, avrebbe potuto far dubitare della fondatezza di tutto il resto.

Quanto precede è stato tratto da PIERRE GRIMAL, Marco Aurelio, Il giornale, Biblioteca storica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: